Tanti auguri, Notari!

Venerdì 13, nonostante la pioggia e la superstizione legata a questa data, si è inaugurata la mostra Tanti Auguri, Notari presso la biblioteca de la Cité a Ginevra. A essere festeggiati sono i dieci anni di vita delle Editions Notari, una piccola casa editrice a conduzione familiare che seguo da quando mi sono trasferita in Svizzera. Continua a leggere

Tra noci, pietre e fili d’erba, alla scoperta della biodiversità

Bagnato due volte racconta le avventure di Lembo, un collembolo esploratore (un artropode – “a colpo d’occhio si potrebbe dire che i collemboli siano insetti: sono parenti molto stretti in effetti […] ma si tratta di una categoria a parte”), un simpatico avventuriero, e della sua amica Goccia, un bruco, per la quale Lembo costruisce di continuo giocattoli e strumenti su cui lei si possa muovere con agilità e con cui possa divertirsi. Continua a leggere

V come Vonnegut

Ho terminato da pochissimo Madre notte, quello che per ora è l’ unico libro che ho letto dello statunitense Kurt Vonnegut. Ho scoperto questo scrittore grazie ad alcuni amici e troverà certamente sempre più spazio tra le mie future scorribande letterarie nel nord America. Continua a leggere

El viejo y el río

lario Morales, un uomo sulla settantina “basco di nascita ma entrerriano d’adozione”, vive nella soffitta della sua casa, inondata al piano terra dal fiume che attraversa il paesino argentino di Río Sauce. Mentre i vicini traslocano, lui rimane lì, perché così ha voluto il fiume, dice, e quindi non c’è motivo di andarsene. Continua a leggere