Quando la solitudine è un insieme di simboli strani

Epepe è un romanzo di Ferenc Karinthy pubblicato a puntate su rivista nel 1969 e in volume l’anno successivo. Adelphi lo ripropone lo scorso giugno (era già uscito in Italia per Voland nel 2003). Ferenc Karinthy era un giornalista, drammaturgo e traduttore ungherese (ha tradotto, tra le altre cose, Goldoni). Era peraltro figlio di Frigyes Karinthy, uno dei più importanti scrittori ungheresi tra le due guerre… Continua a leggere